L’Influenza Dell’ibridismo Culturale Nella Scena Creativa E Artistica Italiana

di GRIOT - Pubblicato il 20/07/2015

Come sarà l’Italia tra dieci anni? Che influenza avrà l’ibridismo culturale nella scena creativa e artistica italiana? Questa è la domanda che GRIOT ha fatto a Stella Jean, Fred Kuwornu, Antonio Dikele Distefano e Wintana Rezene, a margine dell’evento che abbiamo curato in collaborazione con l’American Academy in Rome: Afro Italians in the Arts Today.

Ognuno di loro sta lasciando un segno a livello nazionale e internazionale, nel mondo della moda, del cinema documentaristico, della letteratura e della televisione, contribuendo non solo ad arrricchire il “Made in Italy” ma, allo stesso tempo, rappresentando un punto di riferimento sia per una nuova generazione di italiani—nati da stranieri che hanno deciso di restare in Italia—che alle volte fatica a collocarsi nella società, sia per italiani in generale.

Segui GRIOT Italia su Facebook, @griotmagitalia su Instagram Iscriviti alla nostra newsletter

Questo articolo è disponibile anche in: en

Art & Culture, Music, Photography, Style, Video
GRIOT
+ posts

Condividere. Ispirare. Diffondere cultura. GRIOT è uno spazio nomadico, un botique media e un collettivo che produce, raccoglie e amplifica Arti, Cultura, Musica, Stile dell’Africa, della diaspora e di altre identità, culture e contaminazioni.