Poetic Justice | La Giustizia è Poesia Nel Nuovo Video Di Joel Culpepper By Julianknxx

di GRIOT - Pubblicato il 03/02/2021

Il 2021 è qui da poco più di un mese e finalmente iniziamo a vedere i meravigliosi frutti del lavoro di tutti e tutte quegli/quelle artisti/e che, nell’anno più terribile e noioso nella storia (occidentale), oltre a cucinare, dedicarsi al fai-da-te e stare incollati alla tv, hanno anche continuato a lavorare, a creare, e si sono battuti per difendere il loro diritto di farlo.  Poetic Justice, del cantantautore londinese Joel Culpepper, è sicuramente una delle prime gemme musicali dell’anno e non riusciamo a smettere di ascoltarla. 

Con un groove contagioso e accompagnata da un video dal grande impatto visivo diretto da Juliankxx, Poetic Justice è stata prodotta da due dei titani della scena jazz britannica, Tom Misch e Swindle, in una collaborazione che anticipa il prossimo album di Culpepper, Sgt Culpepper.

“Ho scritto questo pezzo con Tom Misch dopo una sessione per il suo suo album con Yussef Dayes. Tom mi ha contattato dopo aver ascoltato Afraid To Be King, prodotto da Roy Davis Jr. Sono contento che l’abbia fatto perché sono un fan del suo lavoro da un bel po’. Credo che la giustizia sia come la poesia, ma è anche complessa. Il perdono è parte della giustizia; è un perdono non più schiavo del dolore di ciò che qualcuno ti ha fatto, ma è legato alla capacità di andare avanti,” ha detto Culpepper parlando della canzone.

Sgt Culpepper, che è in lavorazione da due anni, uscirà entro la fine dell’anno e include i singoli Return e W.A.R, usciti ad ottobre.

Segui GRIOT Italia su Facebook, @griotmagitalia su Instagram Iscriviti alla nostra newsletter

Questo articolo è disponibile anche in: en

Condividere. Ispirare. Diffondere cultura. GRIOT è uno spazio nomadico, un botique media e un collettivo che produce, raccoglie e amplifica Arti, Cultura, Musica, Stile dell’Africa, della diaspora e di altre identità, culture e contaminazioni.