‘Not Fully Human, Not Human At All’ | La Mostra Che Esplora I Processi Di Disumanizzazione In Europa

Not Fully Human, Not Human At All è una nuova mostra, simposio e pubblicazione che ogni martedì, per tutto il mese di novembre, riunirà artisti, pensatori e scienziati per discutere temi sociali e ambientali e stimolare conversazioni sugli attuali processi di disumanizzazione in atto in Europa e il tessuto socio-politico in trasformazione della regione.

di GRIOT - Pubblicato il 15/11/2020

Cittadinanza, nuove forme di nazionalismo, frontiere e politiche di immigrazione, assistenza sanitaria universale e accessibile, le nuove crisi umanitarie conseguenti dalla pandemia globale sono alcuni dei temi che negli ultimi anni sono diventati il focus della pratica artistica di molti creativi di tutto il mondo.

Lanciata da KADIST e presentata in collaborazione con Kunstverein, ad Amburgo, l’iniziativa è il culmine del progetto triennale della curatrice Nataša Petrešin-Bachelez. Apparso in Kosovo, Portogallo e Belgio, Not Fully Human, Not Human At All ha riunito una varietà di artisti in tutta Europa esplorando gli elementi che definiscono il continente, sia culturalmente che geograficamente.

La mostra è stata inizialmente aperta al Kunstverein di Amburgo il 23 ottobre, e oggi include uno spazio espositivo online, in cui artisti, pensatori e scienziati selezionati ogni martedì, per tutto il mese di novembre, discuteranno i temi principali della mostra. Le prossime sessioni includeranno Monira Al Qadiri, Denise Ferreira da Silva, Nilbar Güreş, Christian Nyampeta e Kengné Téguia tra gli altri.

Not Fully Human, Not Human At All ci chiede di riflettere sulla disumanizzazione che caratterizza le nostre azioni e di aprire la nostra immaginazione a modi alternativi di pensare ed esistere nel mondo.

Not Fully Human, Not Human At All sarà mostra fino al 21 gennaio 2021 salvo restrizioni Covid-19, mentre lo spazio espositivo online sarà disponibile fino al 21 novembre 2020.

Tutte le immagini | Courtesy

Segui GRIOT Italia su Facebook, @griotmagitalia su Instagram Iscriviti alla nostra newsletter

Questo articolo è disponibile anche in: en

+ posts

Condividere. Ispirare. Diffondere cultura. GRIOT è uno spazio nomadico, un botique media e un collettivo che produce, raccoglie e amplifica Arti, Cultura, Musica, Stile dell’Africa, della diaspora e di altre identità, culture e contaminazioni.