Memorie E (R)esistenze | Al Via La Maratona Di Appuntamenti Della Rete Yekatit 12

Nel 2024, la Rete Yekatit12-19Febbraio cresce e organizza a partire dal 12 febbraio in numerose città, tra cui Roma, Bologna, Milano, Firenze, Modena, Padova, Napoli, Bari, un calendario di appuntamenti lungo quattro mesi, per proporre riflessioni, passeggiate, concerti, proiezioni, dibattiti e momenti conviviali. Si arricchisce così un percorso di rielaborazione collettiva, studio e conoscenza della storia del colonialismo italiano, dei crimini e delle eredità di uno dei processi di rimozione storica più longevi e carichi di implicazioni politiche, sociali e culturali nel presente.

di GRIOT - Pubblicato il 19/02/2024

Yekatit 12, nel calendario etiope corrisponde al 19 febbraio, e nel 1937, segna il momento più violento dell’occupazione italiana dell’Etiopia, quando a seguito all’attentato a Rodolfo Graziani, ad opera di due partigiani eritrei, l’esercito italiano con il sostegno delle camicie nere scatena nella capitale Addis Abeba il più vasto massacro di persone inermi di epoca coloniale, a cui si aggiunge, nel quadro delle operazioni di repressione della resistenza all’occupazione, l’eccidio di chierici e fedeli nella cittadina monastica di Debre Libanos a maggio dello stesso anno.

Le tracce del passato coloniale rimangono inscritte nella toponomastica di gran parte delle città italiane, senza che vengano interrogati i nomi di notabili, carnefici, o di battaglie a cui sono stati dedicati monumenti. Nomi di città oltre i confini della Penisola compaiono senza che ne sia leggibile la ragione. Diversi musei conservano ed espongono bottini di guerra e di
conquista apparentemente inconsapevoli del rischio di esaltare le gesta di chi spesso li ha trafugati con violenza.

Il racconto di chi ha subito le mire espansionistiche dell’Italia liberale prima e dell’imperialismo fascista poi, non sembra trovare sufficiente spazio. Così come non trova spazio il racconto di chi ha organizzato la resistenza all’occupazione italiana, di chi gli è sopravvissuto come figlio, figlia, compagna o concubina e di chi ha rielaborato quella storia pensando di poter trovare cittadinanza nel Belpaese a partire già dagli anni ‘20.

La Rete Yekatit12-19Febbraio vuole contribuire ad un processo di rielaborazione critica e collettiva del ruolo del colonialismo nella storia e nel presente dell’Italia, con l’obiettivo di proporre strumenti sempre più accurati per leggere la realtà in cui viviamo, i suoi legami con la storia recente dell’Italia e con la sua costruzione statuale, nazionale e identitaria. Conferenze, dibattiti, libri, documentari, spettacoli organizzati grazie al contributo di associazioni, enti, istituzioni, librerie, gruppi informali, artiste/i, studiose/i, saranno l’occasione per condividere riflessioni sul passato e sul presente di un Paese che vogliamo aperto al mondo, transculturale, e capace di riconoscere e combattere il razzismo, la violenza e le ingiustizie.

Scopri gli appuntamenti di Febbraio qui.

Segui GRIOT Italia su Facebook, @griotmagitalia su Instagram Iscriviti alla nostra newsletter
Art & Culture, Music, Photography, Style, Video
GRIOT
+ posts

Condividere. Ispirare. Diffondere cultura. GRIOT è uno spazio nomadico, un botique media e un collettivo che produce, raccoglie e amplifica Arti, Cultura, Musica, Stile dell’Africa, della diaspora e di altre identità, culture e contaminazioni.