Open Call – Partecipa | GRIOT Cura La Prossima Mostra Per Der Greif

di GRIOT - Pubblicato il 15/06/2020
Grafica: GRIOT - Johanne Affricot (sinistra) e Silvia Rosi (destra)

La direttice creativa e artistica di GRIOT è la prossima curatrice delle mostre online Guest Room di Der Greif, pluripremiata organizzazione internazionale per la fotografia contemporanea.

L’obiettivo di Guest Room è far nascere collaborazioni. Ecco perché Johanne Affricot ha scelto di collaborare con Silvia Rosi per individuare il tema della mostra.

Silvia Rosi è un’artista italo-togolese basata a Londra. Lavora con fotografia, testo e video per esplorare i temi della memoria, delle origini e della diaspora. Nel 2020 ha vinto il Jerwood Photoworks Awards.

Per la Guest Room di questo mese, con scadenza il 25 giugno, come tema Rosi ha scelto questa citazione, dal romanzo Le Cose Crollano (Things Fall Apart), di Chinua Achebe: «Non c’è storia che non sia vera. Il mondo non ha fine […] e ciò che è bene presso un popolo è abominio per un altro».

PRESENTA LA TUA OPERA

Avete tempo fino al 25 giugno per presentare le vostre opere, seguendo il tema indicato. La mostra inaugurerà online a luglio, sul sito e sulle pagina facebook e instagram di Der Greif. Per presentare il vostro lavoro, andate su Der Greif e seguite le indicazioni.

VISITA LA MOSTRA

 

Segui GRIOT Italia su Facebook, @griotmagitalia su Instagram Iscriviti alla nostra newsletter

Questo articolo è disponibile anche in: en

Condividere. Ispirare. Diffondere cultura. GRIOT è uno spazio nomadico, un botique media e un collettivo che produce, raccoglie e amplifica Arti, Cultura, Musica, Stile dell’Africa, della diaspora e di altre identità, culture e contaminazioni.