Bonaventure Soh Bejeng Ndikung Nominato Direttore Dell’Haus Der Kulturen Der Welt

Dopo oltre un decennio di attento lavoro curatoriale al SAVVY Contemporary di Berlino e in giro per il mondo, il curatore, autore e biotecnologo nato in Camerun guiderà un'importante istituzione culturale a Berlino a partire dal 2023.

di GRIOT - Pubblicato il 21/06/2021
Bonaventure Soh Bejeng Ndikung. Foto: David Uzochukwu

Il consiglio di amministrazione della Kulturveranstaltungen des Bundes di Berlino GmbH (KBB) ha nominato Bonaventure Soh Bejeng Ndikung nuovo direttore della Haus der Kulturen der Welt (HKW). Prenderà il posto di Bernd M. Schere. La HKW o “Casa delle culture del mondo” è il centro nazionale tedesco per la presentazione e la discussione delle arti contemporanee internazionali, con un’attenzione particolare alle culture e alle società non europee. L’HKW ospita mostre d’arte, spettacoli di teatro e danza, festival, concerti, letture, film e conferenze accademiche su arti visive e cultura.

Al momento della nomina, la ministra tedesca della Cultura e dei Media, Monika Grütters, che presiede il consiglio di amministrazione della KBB, ha dichiarato: “Come curatore e manager culturale di fama internazionale, Bonaventure Ndikung è perfetto per la Haus der Kulturen der Welt. Con la sua eccellente rete, la sua formazione scientifica e la sua passione per l’arte, è praticamente predestinato a sviluppare ulteriormente questa istituzione, unica in Europa. Così facendo, può accrescere le solide basi che Bernd Scherer e il suo team hanno costruito.”

Bonaventure Soh Bejeng Ndikung, che ha un dottorato di ricerca in biotecnologie ed è professore al Master in Strategie spaziali presso la Weißensee School of Art di Berlino, ha dichiarato: “Berlino ospita cittadine/cittadini da 190 nazioni, e queste persone devono essere fondamentali nella strutturazione futura di una Casa delle Culture del Mondo, come compagnз di viaggio e co-creatorз di una casa di complessità, di analisi delle diverse asimmetrie del mondo e infine di riconciliazione delle culture. Sono onorato che mi sia stata data la responsabilità di aprire la strada per un tale futuro. Ringrazio il consiglio di amministrazione della KBB e la Commissaria federale per la cultura e i media Monika Grütters per la loro fiducia e non vedo l’ora di lavorare con il team della HKW, i/le mieз colleghз della KBB e, naturalmente, gli artisti/le artiste, gli/le operatori/operatirci culturali e gli/le studiosз di tutto il mondo.”

Il direttore uscente, il Prof. Dr. Bernd Scherer, ha accolto calorosamente il nuovo direttore, che non è estraneo alla HKW: “Dopo molte collaborazioni con SAVVY Contemporary, posso affermare con certezza che questa selezione è assolutamente pertinente, sia per i contenuti che personalmente. Non vedo l’ora di vedere come Bonaventure svilupperà ulteriormente HKW con i/le suoз dipendentз, discorsi e programmi. Il suo coraggio di sperimentare e la gioia nella ricerca porteranno sicuramente nuovi impulsi a Berlino e alla cultura nazionale.”

Il Prof. Dr. Bonaventure Soh Bejeng Ndikung (nato nel 1977 a Yaoundé, Camerun) è co-editore e autore di numerose pubblicazioni sugli aspetti della critica culturale e della teoria dell’esposizione critica. Ndikung è anche direttore artistico della collettiva olandese sonsbeek 20-24 e della 13° edizione della Biennale di Fotografia Contemporanea di Bamako 2021, Rencontres de Bamako, in Mali. È stato Curator at Large di documenta 14 ad Atene e Kassel, e nel 2081 è stato Guest Curator di Dak’Art – Biennale di Arte Contemporanea Africana, in Senegal. Dal 2009 è direttore generale e direttore artistico dello spazio d’arte SAVVY Contemporary, a Berlino. Per il lavoro svolto qui, nell’ottobre 2020 Ndikung ha ricevuto l’Ordine al merito dello Stato di Berlino.

Segui GRIOT Italia su Facebook, @griotmagitalia su Instagram Iscriviti alla nostra newsletter

Questo articolo è disponibile anche in: en

Condividere. Ispirare. Diffondere cultura. GRIOT è uno spazio nomadico, un botique media e un collettivo che produce, raccoglie e amplifica Arti, Cultura, Musica, Stile dell’Africa, della diaspora e di altre identità, culture e contaminazioni.