Biennale Di Venezia 2024 | Tema E Lista Dellɜ Artisɜ

Intitolata Stranieri Ovunque – Foreigners Everywhere, il curatore Adriano Pedrosa ha invitato 331 artistɜ e collettivi, provenienti principalmente dal Sud del Mondo.

di GRIOT - Pubblicato il 03/02/2024

La Mostra si terrà nel Padiglione Centrale (Giardini) e nell’Arsenale, presentando due sezioni: Nucleo Contemporaneo e Nucleo Storico.

Nella Biennale Arte 2024 verrà data la preferenza allɜ artistɜ che non hanno mai partecipato alla Mostra Internazionale, sebbene alcunɜ possano essere statɜ espostɜ in un Padiglione Nazionale, in un Evento Collaterale o nelle edizioni precedenti. L’attenzione speciale è rivolta ai progetti all’aperto, con un programma di performance previsto sia nell’Arsenale che nei Giardini, inclusi eventi durante il weekend di pre-apertura e chiusura.

Intitolata Stranieri Ovunque – Foreigners Everywhere, la 60ª Mostra Internazionale d’Arte trae ispirazione dai lavori iniziati nel 2004 dal collettivo parigino-palermitano Claire Fontaine. Questi lavori presentano sculture al neon in vari colori che mostrano la frase “Stranieri Ovunque”, originata da un collettivo torinese che combatteva il razzismo e la xenofobia in Italia nei primi anni 2000.

Secondo Adriano Pedrosa, la frase “Stranieri Ovunque” ha molteplici significati, sottolineando l’ubiquità dellɜ stranierɜ e il perpetuo senso di essere unǝ stranierǝ.

Tra lɜ artistɜ presentatɜ ci sono Karimah Ashadu, Kudzanai Chiurai, Ibrahim El-Salahi, Ben Enwonwu, Gabrielle Goliath, Kiluanji Kia Henda, Esther Mahlangu, Gladys Mgudlandlu, Sabelo Mlangeni, Uche Okeke, Gerard Sekoto, Yinka Shonibare, Agnes Waruguru e altrɜ .

La Mostra comprenderà 88 Partecipazioni Nazionali nei Padiglioni storici dei Giardini, dell’Arsenale e nel centro città di Venezia. Quattro paesi, tra cui la Repubblica del Benin, l’Etiopia, la Repubblica Unita della Tanzania e la Repubblica Democratica di Timor Est, parteciperanno alla Biennale Arte per la prima volta. Anche Nicaragua, Panama e Senegal debutteranno con i propri padiglioni.

LaBiennale.Org

Segui GRIOT Italia su Facebook, @griotmagitalia su Instagram Iscriviti alla nostra newsletter

Questo articolo è disponibile anche in: en

Art & Culture, Music, Photography, Style, Video
GRIOT
+ posts

Condividere. Ispirare. Diffondere cultura. GRIOT è uno spazio nomadico, un botique media e un collettivo che produce, raccoglie e amplifica Arti, Cultura, Musica, Stile dell’Africa, della diaspora e di altre identità, culture e contaminazioni.