Anteprima 1:54 | Una Ventata Di Freschezza Nel Mondo Dell’arte Contemporanea

di Johanne Affricot & - Pubblicato il 06/10/2016
Maria, Jody Bieber, 2014

Questa settimana probabilmente è la settimana più intensa a Londra per il settore dell’arte. Infatti, con tutte le fiere e le inaugurazioni di mostre che ci sono, la scelta risulta alquanto difficile e dare la precedenza a un appuntamento piuttosto che a un altro complica le cose. Noi però per il secondo anno consecutivo questa precedenza l’abbiamo data a 1:54 Contemporary African Art Fair.

1:54 può anche essere una fiera d’arte giovane “dal momento che la prima edizione si è tenuta nel 2013, ma è cresciuta molto, fino a diventare la piattaforma leader a livello internazionale per l’arte contemporanea dell’Africa e della sua diaspora,”
dice Touria El Glaoui, fondatrice e direttrice. E non potremmo essere più d’accordo.

Mentre abbraccia calorosamente El Glaoui di fronte a noi, il noto artista camerunense Barthélémy Toguo esterna tutto il suo sostegno a questo ambizioso progetto, avendo deciso di presentare la sua iniziativa, Mobile Caffeteria – Bandjoun Station, alla sua fiera, invece che in altri luoghi.

griot-mag-bitoguo-1-54-contemporary-african-art-fair-no-frieze
Mobile Caffeteria – Bandjoun Station, Barthélémy Toguo, 2016
griot-mag-1-54-contemporary-art-fair-Touria El Glaoui-Barthélémy Toguo
Touria El Glaoui con Barthélémy Toguo

L’inaugurazione di ieri ha segnato il quarto anniversario e ospita un’accurata selezione di 40 espositori, 10 progetti speciali e oltre 130 artisti riuniti sotto il tetto di Somerset House.

Per noi e molti altri, 1:54 è diventato un appuntamento semestrale. Una riunione di famiglia, un momento per vedersi e parlare con gli artisti, i galleristi, gli art agitateurs provenienti da tutto il mondo, e un’occasione per scoprire chi ha smosso di più le acque nel mondo dell’arte contemporanea firmata Africa.

All’anteprima di ieri siamo rimasti colpiti dalle opere di Serge Attukwei Clottey, rappresentato dalla galleria ghanese 1957; da Victor Ehikhamenor, la cui arte si ispira al paesino in cui è nato e cresciuto, in Nigeria; da Emo de Medeiros e il suo Vodunaut e dalle fotografie del grande fotografo maliano scomparso recentemente, Malick Sidibé.

griot-mag-1-54-contemporary-art-fair-Emo de Meideiros-Vodunaut
Vodunaut, Emo de Medeiros

Qui di seguito una selezione delle opere della fiera che ci hanno colpito di più.

griot-mag-1-54-contemporary-art-fair-ephrem-solomon-2-no-frieze
Untitled, Ephrem Solomon, 2016
griot-mag-1-54-contemporary-art-fair-senzeni-marasela-no-frieze
Sarah, Senzeni and Theodora come to Joburg, Senzeni Marsela, 2011
griot-mag-1-54-contemporary-art-fair-jody-bieber-no-frieze
Jody Bieber, 2008
griot-mag-1-54-contemporary-art-fair-jjjjt
فرنسا شّومتي حالي. Neon, Nidhal chamekh, 2016
Point of view, listening point, Farah Kelil, 2013-2015
Point of view, listening point, Farah Kelil, 2013-2015
griot-mag-alexis-peskine-1-54-contemporary-african-art-fair-no-frieze
Under Construction, Alexis Peskine, 2016
griot-mag-billie-zangewa-1-54-contemporary-african-art-fair-no-frieze
Domestic Scene, Billie Zangewa, 2016
griot-mag-muwongorori-richard-mudariki-1-54-contemporary-art-fair-ephrem-solomon-2-no-frieze
At the Border, Richard Mudariki, 2016
griot-mag-muwongorori-richard-mudariki-1-54-contemporary-art-fair-ephrem-solomon-2-no-frieze
Advice to the Young, Richard Mudariki, 2016
griot-mag-nathalie boutté-african-choir XIII-2-54-contemporary-african-art-fair-no-frieze-2
African Choir, Nathalie Boutté, 2015
griot-mag-Ndoye-douts-1-54-contemporary-african-art-fair-no-frieze
Echelle sans fin, Ndoye Douts, 2016
griot-mag-malick-sidibé-1-54-contemporary-african-art-fair-no-frieze-2
Pendant les grandes chaleurs, Malick Sidibé, 1971
griot-mag-malick-sidibé-1-54-contemporary-african-art-fair-no-frieze
Sur les rochers au bord du fleuve Niger, Malick Sidibé, 1971

Selmani Massinissa

griot-mag-1-54-contemporary-art-fair-viktor-ehikhamenor-no-frieze
Victor Ehikhamenor di fronte la sua opera

1:54 Contemporary African Art Fair
Dal 6 al 9 ottobre
Somerset House
Strand
Londra, WC2R 1LA
Regno Unito

Immagine in evidenza | Maria Mc Clay, Jodi Bieber, 2008 | Foto dell’anteprima | Johanne Affricot

SEGUI GRIOT Italia su Facebook, Instagram

Segui GRIOT Italia su Facebook, @griotmagitalia su Instagram Iscriviti alla nostra newsletter

Questo articolo è disponibile anche in: en

Arti visive, performative e audiovisive, cultura, musica e viaggi: vivrei solo di questo. Laureata in Cooperazione e Sviluppo internazionale, sono Curatrice e Produttrice Culturale indipendente e Direttrice Artistica di GRIOTmag e Spazio GRIOT.