30 Giorni, 30 Canzoni | 30 Musicisti Contro Donald Trump

di GRIOT - Pubblicato il 17/10/2016

Trenta giorni, trenta artisti, trenta canzoni di protesta contro Donald Trump. La scorsa settimana, il sito indipendente 30 Days, 30 Songs ha fatto partire la sua campagna contro il candidato repubblicano alle prossime elezioni presidenziali americane. Già qualche mese fa il seguitissimo fondatore di Humans of New York, Brandon Stanton, scriveva una lettera aperta contro di lui. E poche settimane fa ci ha messo la faccia anche Robert De Niro. Ci è andato giù bello pesante “È un teppista. È un maiale…” Anche la star di hollywood Michael Madsen, che abbiamo intervistato recentemente, senza peli sulla lingua ha espresso tutta la sua perplessità contro Trump [in realtà anche contro Hilary Clinton.]

Nel loro statement si legge: “In qualità di artisti vogliamo dire la nostra contro questa campagna controversa, ignorante e piena d’odio che sta conducendo Donald Trump. Non ci faremo ingannare dalla sua retorica, dalle sue lusinghe, bugie e false promesse. Ha mostrato più volte chi è veramente e la sua candidatura non è altro che una rovina per la nostra nazione. Le sue parole incitano all’odio e celebrano l’ineguaglianza…Ma dobbiamo ricordarci queste sue azioni e agire contro esse.”

Non si era mai vista una presa di posizione così netta, aperta e sfacciatemene contraria contro un candidato presidente.

Inizialmente la sua candidatura era stata presa molto alla leggera, ma adesso la strizza che Donald possa diventare il 45° Commander in Chief degli Stati Uniti ha spinto molti a fare di tutto per scongiurare l’ascesa di Trump al trono di spade.
griot-mag-30days-30-songs-artisti-contro-donald-trumpLa nota continua lanciando un appello “Vi chiediamo di registrarvi a votare, di fare volontariato, di condividere queste canzoni di protesta. Siete dei rappresentanti della democrazia e le nostre azioni contano. Quando dite la vostra, contribuite a dare forma alla nostra democrazia. Anche quando rimanete in silenzio. Non permettete che la vostra voce resti inascoltata. Unitevi a noi e chiedete un’America fatta di tolleranza, rispetto e uguaglianza. Chiedete un’America che si muova per una giustizia razziale, economica e ambientale.”

Servirà anche il loro contributo ad evitare l’apocalisse Trump? Mancano solo 22 giorni. Noi speriamo di sì. Fino ad oggi i musicisti che hanno donato le loro canzoni anti Trump sono sette: 1. Death Cab for Cutie, Aime Mann, Bhi BhiMan, Jim James, Franz Ferdinand, Josh Ritter, Thao. Potete leggere l’intero appello qui.

Immagine in evidenza | Demagogue by Franz Ferdinand

SEGUI GRIOT Italia su Facebook, Instagram e Twitter

Vuoi segnalare un tuo progetto o news che vorresti leggere su GRIOT? Scrivi a info@griotmag.com

Segui GRIOT Italia su Facebook, @griotmagitalia su Instagram Iscriviti alla nostra newsletter
+ posts

Condividere. Ispirare. Diffondere cultura. GRIOT è uno spazio nomadico, un botique media e un collettivo che produce, raccoglie e amplifica Arti, Cultura, Musica, Stile dell’Africa, della diaspora e di altre identità, culture e contaminazioni.