Take Me Apart | Kelela lancia il primo singolo del suo attesissimo album di debutto

Take Me Apart | Kelela lancia il primo singolo del suo attesissimo album di debutto


Un pezzetto alla volta Kelela sta svelando il suo attesissimo album di debutto.

A luglio ci ha rivelato il titolo, Take Me Apart, con una lettera dedicata ai fan pubblicata sui social; la scorsa settimana ha presentato la cover che la ritrae solennemente: una Kelela forte e audace che mostra la sua personalità come mai prima d’ora; e qualche giorno fa ha pubblicato il primo singolo, LMK, un pezzo che ci fa venire ancora più voglia di ascoltare l’album completo.
griot mag take me apart_ kelelaDal 2013 la cantautrice etiope-americana ha affascinato e dominato il regno del pop elettronico underground collaborando con artisti provenienti dalle più rinomate etichette discografiche inglesi. Nel mixtape CUT 4 ME la sua voce accompagna le produzioni di Jam City, Kingdom, Bok Bok, Girl unit, Nzungunzungu ed altri in tracce mozzafiato come Bank Head e Send Me Out.

Nel 2015 Kelela ha attirato di nuovo l’attenzione della critica su di sé con l’EP di sei tracce Hallucinogen, e di recente ha anche collaborato con Solange alla canzone Scales, tratta dall’acclamato album A Seat at The Table.

A giudicare dall’artwork e dal singolo appena uscito, possiamo sicuramente aspettarci di conoscere un nuovo lato di Kelela in questo LP. “Sono una donna nera, sono un’etiope-americana di seconda generazione, cresciuta in periferia ascoltando R&B, jazz e Björk, e tutto questo in un modo o nell’altro esce fuori nel disco,” ha recentemente dichiarato Kelela parlando di Take Me Apart.

Il disco uscirà solo il prossimo 6 Ottobre, ma nel frattempo potete ordinarlo e ascoltarvi LMK.

Segui GRIOT Italia su Facebook e @griotmag su Instagram e Twitter

Vuoi segnalare un tuo progetto o news che vorresti leggere su GRIOT?
Scrivi a info@griotmag.com

The following two tabs change content below.
Celine Angbeletchy

Celine Angbeletchy

Sono una persona molto eclettica con un’ossessione per la musica e la sociologia. Nata e cresciuta in Italia, Londra è diventata la mia casa. Qui creo beat, ballo, canto, suono, scrivo, cucino e insegno in una scuola internazionale.