‘A seat at the table’ | Justin Dingwall e Moostapha Saidi decostruiscono prospettiva e percezione

‘A seat at the table’ | Justin Dingwall e Moostapha Saidi decostruiscono prospettiva e percezione


Prospettiva e percezione dominano la nostra esistenza, la nostra esperienza cognitiva, la nostra consapevolezza del mondo che ci circonda e la nostra comprensione dell’altro. Allo stesso tempo, percepire la realtà da un unico punto di vista accentua negativamente le differenze e ci rende spesso incapaci di vedere e sentire il mondo attraverso gli occhi di un’altro individuo.

Sono queste le riflessioni che hanno dato vita a A Seat at the Table, la nuova collaborazione tra il fotografo e artista visuale sudafricano Justin Dingwall e il modello Moostapha Saidi. La serie di immagini è ispirata dall’esperienza di vita di Saidi che è affetto da vitiligine, una condizione che altera la pigmentazione della pelle, e dal suo percorso di accettazione della malattia che, se da una parte ha reso il suo percorso molto difficile, dall’altra gli ha donato grande forza, sicurezza e un forte orgoglio.

L’espressione inglese che titola il progetto, “A seat at the table”, richiama l’idea di avere una posizione come membro di un gruppo che prende decisioni. Poiché la patologia di Saidi spesso porta le persone a deumanizzarlo, a trattarlo come un oggetto e ad escluderlo per il suo aspetto, Dingwall ha voluto rappresentare metaforicamente l’opportunità di avere una voce, di essere ascoltati, visti e, quindi, di cambiare i preconcetti. “Le immagini che ho creato con Moostapha mirano a promuovere conversazioni su idee e percezioni preconcette basate sull’aspetto esteriore e su come ciò che vediamo influenza quello che pensiamo,” ha affermato il fotografo.

Gold-II-griotmag-dingwall-saidi

Orchid-I-griotmag-dingwall-saidi

Emerald-II-griotmag-dingwall-saidi

Ruby-VI-griotmag-dingwall-saidi

Sapphire-III-griotmag-dingwall-saidi

SEGUI GRIOT Italia su Facebook e griotmag su Instagram e Twitter | Iscriviti alla nostra newsletter

Immagini | Justin Dingwall

Vuoi segnalare un tuo progetto o news che vorresti leggere su GRIOT? Scrivi a info@griotmag.com

The following two tabs change content below.

GRIOT

Condividere. Ispirare. Diffondere cultura. GRIOT è una piattaforma, un collettivo di artisti, creativi e produttori culturali che celebrano e producono Arti, Cultura, Musica, Stile, legati all'Africa e alla sua diaspora, agli Italiani Africani, ad altre culture e contaminazioni, in Italia e nel mondo.