Moonlight | Il nuovo video di Jay-Z è un remake all-black della sitcom Friends

Moonlight | Il nuovo video di Jay-Z è un remake all-black della sitcom Friends


Qualche giorno fa Jay-Z ha lanciato il video di Moonlight, un altro brano tratto dall’acclamatissimo album 4:44. Dopo la straordinaria, feroce critica di The Story of OJ, Mr. Carter continua sul sentiero “di guerra” con un remake all-black della sitcom americana Friends.

La controversa clip attacca l’industria cinematografica e la cultura pop americana, ma soprattutto la loro irrealistica, o meglio inesistente, rappresentazione degli afroamericani in TV, in pieno contrasto con il variegato mondo dei creativi neri che invece Jay-z si propone di far emergere.
griot mag friends all black cast jay-z-moonlight-screen-2 copiaIl rapper ricorda anche l’orribile figuraccia accaduta agli ultimi Oscar, in cui il film La La Land è stato erroneamente nominato miglior film al posto di Moonlight di Barry Jenkins, cantando “We stuck in La La Land / Even if we win, we gonna lose.”

Come al solito Jay-Z non ha lasciato nulla al caso ed ha selezionato attentamente il cast per il suo video scegliendo tra alcuni degli attori che stanno riconfigurando i cliché sugli afroamericani in popolari show televisivi. Nel video appaiono Tessa Thompson [ di Dear White People] come Monica; Jerrod Carmichael [di The Carmichael Show] nel ruolo di Ross, Issa Rae [di Insecure] interpreta Rachel; Tiffany Haddish [di Girls Trip] è Phoebe; Lil Rel Howery [di Get Out] nel ruolo di Joey, mentre troviamo LaKeith Stanfield [di Atlanta] nel ruolo di Chandler.

Per ora il video è disponibile solo in esclusiva su Tidal, ma potete vederne un piccolo assaggio qui.

SEGUI GRIOT Italia su Facebook e @griotmag su Instagram e Twitter

Vuoi segnalare un tuo progetto o news che vorresti leggere su GRIOT? Scrivi a info@griotmag.com

The following two tabs change content below.
Celine Angbeletchy

Celine Angbeletchy

Sono una persona molto eclettica con un’ossessione per la musica e la sociologia. Nata e cresciuta in Italia, Londra è diventata la mia casa. Qui creo beat, ballo, canto, suono, scrivo, cucino e insegno in una scuola internazionale.