L’incredibile carriera di Chris Macari, icona invisibile della scena rap

L’incredibile carriera di Chris Macari, icona invisibile della scena rap


Chris Macari è una persona molto discreta e apparentemente timida, eppure negli ultimi quindici anni il suo nome è apparso in oltre 200 videoclip, dove ha firmato collaborazioni con artisti come Mac Tyer, Kery James, Alonzo, 113, Soprano, Fally Ipupa, Kaaris, Gradur, Kalash, Dosseh, Mokobe, Rim’K, La Fouine e tanti altri, ma soprattutto con Booba. Il rapporto con il rapper di Boulogne-Billancourt dura ormai da oltre otto anni, una sorta di esclusiva, nutrita da una complicità molto viva e senza precedenti nell’ ambiente hip hop, con ovviamente tutti i suoi pro e contro.

Per Chris sposare (in parte) e sviluppare sotto forma di arte le idee di un rapper così seguito e celebrato in Francia come Booba non è – e non è mai stato – facile, ciò nonostante negli anni è uscito fuori un lavoro incredibile, rendendolo un’icona del genere, quasi alla pari dei suoi idoli/colleghi americani, i leggendari Hype Williams e Paul Hunter.

griot mag Chris Macari rap_

Riprese video Booba x Benash – via facebook/ChrisMacariFilms

Classe 1980, monsieur Macari si è avvicinato alla regia prestissimo, passando inizialmente per il mondo della grafica, e in seguito masticando un po’ di After Effects, appreso a scuola.

Non perde mai occasione di ricordare a tutti che non ha mai studiato regia, umile come pochi, ama spesso raccontare:”quando ero piccolo guardavo poco i cartoni animati, Kenshiro e I Cavalieri dello Zodiaco erano comunque tra i miei preferiti, ma la mia vera ossessione davanti alla tivù era la pubblicità, i colori delle immagini, e soprattutto le musiche erano i dettagli che più mi rapivano.”

La sua creatività in questi anni ha accompagnato una generazione intera di ragazzi francesi, specialmente quelli nati tra gli anni ’80 e ’90, cresciuti ascoltando Mc Solaar, I.A.M. o Ntm Supreme, tutti grandi esponenti della scena rap d’oltralpe che però per diverse ragioni non hanno mai collaborato con mr Macari. Schivando i giudizi di molti snob negli anni, è stato l’ unico videomaker della sua generazione a riuscire ad interpretare con equilibrio l’evoluzione del genere fino alle nuove sonorità trap, restando sempre fedele al proprio stile.

Con i suoi lavori ha dato voce alle ribellioni della gioventù delle banlieu – soprattutto quelle parigine – mettendo in scena ogni forma di denuncia, con immagini forti e un ritmo quasi cinematografico, tutto in tempi in cui You Tube era solo un miraggio.

Sono anni che lui stesso parla di un lungometraggio in progetto, che per impegni di lavoro è purtroppo costretto a rimandare, “anni fa mi proposero di girare una sorta di Fast and Furious in versione francese, ma declinai.”

Oggi – 8 febbraio – Chris festeggia i suoi 38 anni, di cui circa quindici spesi sul set. Una passione inarrestabile riassunta in questo video che mostra tutto ciò su cui ha messo le mani in questi ultimi anni.

Immagine di copertina | via facebook/ChrisMacariFilms

SEGUI GRIOT Italia su Facebook e griotmag su Instagram e Twitter | Iscriviti alla nostra newsletter

Vuoi segnalare un tuo progetto o news che vorresti leggere su GRIOT? Scrivi a info@griotmag.com

The following two tabs change content below.
Gaylor Mangumbu

Gaylor Mangumbu

È impossibile crescere a Roma senza interessarsi all'arte, allora che fai? Studi tutto quello che la mamma crede sia sbagliato per te: Accademia di Belle Arti prima, e Moda e Costume dopo, incastrando nel mezzo la passione per le sneaker, il cinema,la fotografia, la musica e il gelato al gusto di mango.

+ There are no comments

Add yours